Comune di Stienta

CARTA IDENTITÀ ELETTRONICA - CIE

Pubblicata il 25/07/2018

La Carta d’identità è il documento di riconoscimento personale necessario per dimostrare la propria identità.
 Il Comune di Stienta dal primo agosto 2018 rilascia la Carta d'Identità Elettronica (CIE).
Si tratta di una tessera in policarbonato dalle dimensioni di una carta di credito. E' dotata di sofisticati elementi di sicurezza e di un microchip a radiofrequenza che i memorizza i dati del titolare. Il documento contiene inoltre la firma autografa del titolare, le impronte digitali e l'eventuale indicazione di non validità ai fini dell'espatrio. Sul retro della carta il codice fiscale è riportato anche come codice a barre.
Il nuovo documento ha un costo di 22,21 euro, che comprende le spese di emissione, di consegna e i diritti di segreteria.
ATTENZIONE: La Carta d'Identità Elettronica NON VIENE RILASCIATA IMMEDIATAMENTE agli sportelli dell'Ufficio Anagrafe, MA VIENE RECAPITATA dall'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato all'indirizzo indicato dal cittadino entro 6/8 giorni lavorativi.
Gli sportelli dell'Ufficio Anagrafe saranno disponibili per il rilascio della carta d'identità elettronica nei seguenti orari:
- martedì dalle 9.30 alle 12.30
- venerdì dalle 9.30alle 12.30
- sabato dalle 9.30 alle 12.30
La carta d'identità può essere rilasciata alle persone residenti o dimoranti nel Comune di Stienta.
In occasione del rilascio della carta d'identità è prevista la facoltà del cittadino maggiorenne di indicare il consenso o il diniego alla donazione di organi e/o tessuti in caso di morte, così come disciplinato dalle linee guida adottate dal Ministero dell'Interno congiuntamente al Ministero della Salute.
La validità del documento varia secondo le fasce d’età di appartenenza e si differenzia come segue:
- 10 anni dalla data di rilascio per i cittadini di età superiore ai 18 anni
 - 5 anni dalla data di rilascio per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni
 - 3 anni dalla data di rilascio per i minori di età inferiore ai 3 anni
A seguito del cambiamento di residenza non è necessario aggiornare il documento mentre sarà necessario richiedere una nuova carta di identità in caso di variazione delle proprie generalità.
Il cittadino si recherà allo sportello munito di una fotografia formato tessera , in formato cartaceo. La fototessera dovrà essere dello stesso tipo di quelle utilizzate per il passaporto. Le indicazioni su come effettuare correttamente la foto sono disponibili nella sezione “Modalità di acquisizione foto” dettate dal Ministero dell'Interno;
È consigliabile munirsi di codice fiscale o tessera sanitaria al fine di velocizzare le attività di registrazione;
Prima di avviare la pratica di rilascio della carta di identità elettronica bisognerà versare la somma di € 22,21 in contanti.
 Nel caso in cui il richiedente la CIE sia un minore è necessario che si presenti accompagnato da entrambi i genitori o gli esercenti la responsabilità genitoriale ai sensi della legge n. 1185 del 1967 o in alternativa muniti di autorizzazione del Giudice Tutelare. Nel caso in cui uno dei genitori sia impossibilitato, si può presentare solo l’altro genitore purchè sia munito di dichiarazione di assenso all’espatrio sottoscritta dal genitore assente e corredata dal suo documento di identità.
 
 
MODALITA' OPERATIVE PER OTTENERE LA CARTA  D'IDENTITA' ELETTRONICA
Il cittadino, nel momento della domanda:
 - In caso di primo rilascio esibisce all’operatore comunale un altro documento di identità in corso di validità. Se non ne è in possesso dovrà presentarsi al Comune accompagnato da due testimoni;
- In caso di rinnovo o deterioramento del vecchio documento consegna quest’ultimo all’operatore comunale;
- In caso di smarrimento consegna all’operatore comunale denuncia in originale di furto o smarrimento del precedente documento resa presso le autorità competenti
- Consegna all’operatore comunale il codice fiscale e la somma di € 22,21 in contanti;
- Verifica con l’operatore comunale i dati anagrafici rilevati dall’anagrafe comunale;
- Fornisce, se lo desidera, indirizzi di contatto per essere avvisato circa la spedizione del suo documento;
- Indica la modalità di ritiro del documento desiderata (consegna all'indirizzo indicato o ritiro in Comune);
- Fornisce all’operatore comunale la fotografia;
- Procede con l’operatore comunale all’acquisizione delle impronte digitali, secondo le modalità consultabili a questo indirizzo “Modalità di acquisizione impronte”;
- Fornisce, se lo desidera, il consenso ovvero il diniego alla donazione degli organi;
- Firma il modulo di riepilogo procedendo altresì alla verifica finale sui dati;
Il cittadino riceverà la CIE all’indirizzo indicato entro 6/8 giorni lavorativi dalla richiesta. Una persona delegata potrà provvedere al ritiro del documento, purché le sue generalità siano state fornite all’operatore comunale al momento della richiesta.
Nel caso di impossibilità del cittadino a presentarsi allo sportello del Comune a causa di malattia grave o altre motivazioni (reclusione, appartenenza ad ordini di clausura, ecc.), un suo delegato (ad es. un familiare) deve recarsi presso il Comune con la documentazione attestante l’impossibilità a presentarsi presso lo sportello. Il delegato dovrà fornire la carta di identità del titolare o altro suo documento di riconoscimento, la sua foto e il luogo dove spedire la CIE. Effettuato il pagamento, concorderà con l’operatore comunale un appuntamento presso il domicilio del titolare, per il completamento della procedura.

Facebook Google+ Twitter